Raimondo Todaro, arriva da Catania il re di «Ballando con le stelle». Il video

Durante un’esibizione, Giusy Versace ha perso una delle protesi che le sostituiscono le gambe e Raimondo ha continuato a ballare con lei. Oggi i due gireranno un videoclip a piazza Duomo a Catania

ROMA. Talento, tecnica, personalità ma soprattutto un cuore grande. Un siciliano verace, nato all'ombra dell'Etna, è questo Raimondo Todaro, quattro volte vincitore di «Ballando con le stelle». Il ballerino e attore catanese, 26 anni, ha commosso tutti, nelle scorse puntate, continuando a danzare nonostante la sua compagna, Giusy Versace, avesse perso durante un'esibizione una delle protesi che le sostituiscono le gambe.

Una dolcezza che ha emozionato milioni di telespettatori.
«Non c'è nulla di eccezionale nel mio gesto. Tenerla in braccio e rincuorarla era l'unica cosa da fare. In molti si sono complimentati con me per quello che ho fatto, è bello ma senza dubbio strano. Per me è stato naturale».

Giusy Versace è una sfida nella sfida.
«Naturalmente. Ha grosse difficoltà tecniche ma le sta superando benissimo. Lei non può fare tutto ma il mio lavoro consiste nel non far percepire i suoi limiti. Giusy è davvero splendida, solare, autoironica ed ha una forza interiore enorme. Ti mette nelle condizioni di non farti pensare al suo disagio tanto che spesso mi dimentico della sua disabilità».

Sei un vincente, specialmente a "Ballando", dove pensi possiate arrivare?
«Sarò molto sincero. Il mio obiettivo, quest'anno, è far sì che per Giusy sia un'esperienza indimenticabile e lanciare un messaggio a chi si trova nelle sue stesse condizioni. Tutto è possibile. Se poi riusciamo a ballare bene e a dare emozioni vuol dire che avremo fatto molto di più».

Artista poliedrico, sei a tuo agio anche nei panni di attore.
«Io sostengo che per essere un bravo ballerino devi essere un grande attore. Poi è un modo per esprimere l'amore per la mia terra. Oggi alle 16 sarò a piazza Duomo a Catania con Giusy, insieme gireremo un videoclip: lì aspettiamo tanti fan».

ALTRE NOTIZIE A PAGINA 39 DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

Correlati