eni, Claudio Descalzi, Sicilia, Mondo
CARBURANTE

Eni, scoperto nuovo giacimento in Congo

L'azienda stima preliminarmente il potenziale della scoperta di Minsala Marine in circa un miliardo di barili di olio equivalente

ROMA. L'Eni ha effettuato una nuova "importante" scoperta a olio nell'offshore del Congo, nel prospetto esplorativo Minsala Marine, situato a circa 35 chilometri dalla costa e a 12 chilometri dalla recente scoperta di Nené Marine. Ne dà notizia un comunicato. Eni stima preliminarmente il potenziale della scoperta di Minsala Marine in circa un miliardo di barili di olio equivalente in posto, dei quali l'80% olio. "Siamo molto soddisfatti per questo importante risultato", ha commentato l'ad Claudio Descalzi.

La scoperta, prosegue la nota, è stata effettuata attraverso il pozzo Minsala Marine 1, perforato in 75 metri d'acqua e fino a una profondità complessiva di 3.700 metri circa. Il pozzo ha incontrato un importante accumulo di olio leggero nella sequenza geologica clastica pre-salina di età Cretacica inferiore e ha attraversato una colonna di idrocarburi di circa 420 metri.

"L'attività esplorativa che Eni sta conducendo da quattro anni sui temi geologici pre-salini nelle acque poco profonde dell'Africa occidentale - continua nella nota Descalzi - continua a portarci grandi risultati. Nell'area abbiamo già scoperto quasi 4 miliardi di barili di olio equivalente in posto, tra Congo e Gabon. Questa scoperta è la terza effettuata in Congo negli obiettivi pre-salini del permesso Marine XII, dopo quelle di Litchjendily e Nene Marine, entrambe già in corso di sviluppo. Si tratta di scoperte tutte situate in acque convenzionali e vicine a infrastrutture già esistenti, e per questo potranno essere portate in produzione in tempi molto rapidi e a costi competitivi. Questo risultato dimostra la capacità e l'efficacia delle tecnologie esplorative di Eni soprattutto su temi geologici tecnicamente complessi come quelli del pre-sale dell'Africa occidentale".

L'Eni ha già programmato il piano di delineazione della scoperta e ha nel contempo avviato gli studi per lo sviluppo commerciale di queste importanti riserve di idrocarburi. Eni, attraverso la propria società Eni Congo S.A. è l'operatore del blocco Marine XII con la quota del 65% ed è presente in Congo dal 1968: produce attualmente nel Paese circa 110.000 barili di olio equivalente al giorno.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati