Da Firenze a Hong Kong, sei città ispirano i foulard di Pucci

Enlarge Dislarge
4 / 7
L’AvenueMontaigne a Parigi
L’AvenueMontaigne a Parigi

ROMA. Cities of The World è il titolo del progetto della maison Emilio Pucci: una collezione di foulard che rende omaggio a sei città descritte come cartoline. Firenze, Roma, New York, Parigi, Shanghai e Hong Kong, sono rappresentate in ogni foulard di seta in una stampa dipinta a mano raffigurante un simbolo della città. Il progetto parte dall'iconico foulard Battistero del marchese Emilio Pucci del 1957 che ritrae Piazza Santa Maria del Fiore in toni accesi.

L'iconica stampa ha fatto ritorno nell'edizione di Pitti Immagine Uomo dello scorso giugno, in occasione della quale lo storico Battistero di San Giovanni è stato avvolto in una riproduzione a grandezza naturale della stampa originale. Il progetto «Monumental Pucci» ha ricoperto i lati del monumento ottagonale con 2000 mq di tela stampata delineando i reali contorni della superficie dell'edificio negli audaci colori e motivi che caratterizzano il foulard.

Oltre a celebrare il profondo legame che unisce Emilio Pucci alla città di Firenze, il ritorno della stampa Battistero segna il lancio della serie Cities of the World, nella quale viene reso omaggio ad altri importanti angoli del mondo. Ogni stampa esclusiva, disegnata a mano dall'atelier della maison, riproduce in maniera stilizzata architetture, paesaggi delle sei città: Trinità dei Monti a Roma, lo skyline di Shanghai costellato da lanterne, l'Avenue Montaigne a Parigi, i grattacieli di Hong Kong e la Madison Avenue con un panorama aereo di Central Park a NY. Le stampe mostrano tratti decisi, vivaci colori e contorni scuri. Ad ogni città viene assegnata una tonalità cromatica della palette di Pucci.

© Riproduzione riservata