eutanasia, Grand Canyon, tumore cervello, Brittany Maynard, Sicilia, Mondo
LA STORIA

Brittany al Grand Canyon, countdown verso la sua dolce morte. Foto

di
L'1 novembre l'ultimo giorno di vita per la ragazza dell'Oregon affetta da un cancro al cervello

NEW YORK. Brittany Maynard al Canyon: sul ciglio vertiginoso di una delle grandi meraviglie del mondo comincia davvero il conto alla rovescia verso la "dolce morte". La ragazza di 29 a cui in gennaio e' stato diagnosticato un cancro al cervello ha scelto le monumentali gole del Colorado come ultima tappa della sua "bucket list", le cose belle da fare prima di morire. Si dice che una gita al Grand Canyon sia una di quelle esperienze che cambiano la vita.

Enlarge Dislarge
1 / 13

+++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ Brittany Maynard in una foto tratta dal suo profilo facebook.

+++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ Brittany Maynard in una foto tratta dal suo profilo facebook.

Camicia gialla, maglioncino rosa, un sorriso pacato sulle labbra, Brittany si è fatta fotografare con la famiglia e il marito sull'orlo della gola. Dopo una prima operazione e un ciclo di cure, in aprile alla ragazza erano stati diagnosticati sei mesi di vita ed è stato allora che lei ha deciso di andarsene alle sue condizioni. Succederà il primo novembre, all'indomani del compleanno del marito Dan, in una casa di Portland nell'Oregon, quando, accompagnata alla famiglia, Brittany assumerà i farmaci prescritti dal suo medico.

L'Oregon è uno dei cinque stati - gli altri sono Vermont, Montana, New Mexico e Washington State - che offrono protezione legale ai malati terminali che decidano di por fine alle loro sofferenze: Brittany ci si è trasferita da San Francisco proprio a questo scopo. La ragazza può cambiare idea in qualsiasi momento ma non pensa che lo farà, perche' il suo non è un istinto suicida: "Io non voglio morire, ma la realtà è che sto morendo: voglio farlo alle mie condizioni e con dignità". Sul suo blog Brittany ha raccontato l'ultima esperienza da turista qualsiasi, come milioni di americani e di stranieri che si affacciano sul precipizio del Canyon: "Era bellissimo: sono stata felice di mettere assieme le cose che amo di più, la mia famiglia e la natura. Purtroppo però il cancro non si è voluto far dimenticare", ha postato la ragazza sul suo blog il 24 ottobre.

Alll'indomani della gita al Canyon la ragazza è stata ricoverata in ospedale con il più grave attacco epilettico nella breve storia della sua malattia che l'ha lasciata per ore incapace di parlare. "L'attacco mi ha ricordato che i sintomi continuano a peggiorare e il tumore sta facendo il suo corso", ha scritto Brittany che sta usando i suoi ultimi giorni per sostenere l'approvazione in America di altre leggi a difesa del diritto a morire con "dignità" del malati senza speranza: "Il mio sogno è che ogni americano nelle mie condizioni possa scegliere di farlo se lo desidera".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati