ELEZIONI

Ucraina: Mosca riconoscerà il voto dei ribelli filorussi

La Russia riconoscerà i risultati delle elezioni parlamentari e presidenziali convocate per il 2 novembre dai ribelli filorussi nelle zone da loro controllate nelle regioni orientali di Donetsk e Lugansk: lo ha annunciato il ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov.

elezioni, Mosca, Ucraina, voto ribelli filorussi, Serghiei Lavrov, Sicilia, Mondo

KIEV. La Russia riconoscerà i risultati delle elezioni parlamentari e presidenziali convocate per il 2 novembre dai ribelli filorussi nelle zone da loro controllate nelle regioni orientali di Donetsk e Lugansk: lo ha annunciato il ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov, in una intervista a Izvestia.  «Noi speriamo che le elezioni si terranno come convenuto, e noi riconosceremo senz'altro i loro risultati», ha dichiarato il capo della diplomazia russa. «Speriamo che l'espressione del popolo sarà libera e che nessuno tenterà di minarla dall'esterno», ha proseguito. A suo avviso le elezioni del 2 novembre «saranno molto importanti per legittimare le autorità» locali. «Noi riteniamo che sia uno degli orientamenti più importanti degli accordi di Minsk» del 5 settembre. Kiev ha convocato le elezioni locali nelle due regioni per il 7 dicembre e ritiene che il voto auto organizzato dai ribelli sia illegittimo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati