IL DIBATTITO

Serra: "Limitare diritto allo sciopero nel pubblico". Cosa ne pensi?

Il proprietario del Fondo Algebris è intervenuto durante un tavolo tematico: "Dovrebbe essere regolato, perché è anche un costo. Se si deve scioperare, lo facciano tutti lo stesso giorno"

Leopolda, scioperi, davide serra, Sicilia, Politica

FIRENZE.  Limitare il diritto di sciopero dei lavoratori pubblici? «Esatto, sì», risponde il proprietario del Fondo Algebris Davide Serra, a margine di un tavolo tematico in corso a Leopolda5. «Dico che è un diritto, cerchiamo di capire che è un costo», ha aggiunto. Secondo Serra, che ha fatto l'esempio di due potenziali investitori inglesi in Italia scoraggiati da uno sciopero del personale di volo, che aveva impedito loro di atterrare sul suolo italiano, «a un certo punto domani potrebbe scioperare un pompiere, perchè no, un carabiniere: alla fine succede che qualcuno mette il diritto di veto».

Quindi, per il finanziare, il diritto di sciopero «dovrebbe essere molto regolato, prima che tutti lo facciano random. Se volete scioperare, scioperate tutti in un giorno». In caso contrario, secondo Serra, «chi deve venire domani a investire non ci viene».

«Io dico che la riforma della Pubblica Amministrazione tocca tantissimi temi e quindi mi soffermerei ad approfondire i tanti temi che noi stiamo già affrontando nel disegno di legge che discutiamo la prossima settimana con mille emendamenti. Non ne aggiungerei altri». Così il ministro per la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, oggi alla Leopolda, rispondendo ai giornalisti che le chiedevano se ritenesse giusto, come ha sostenuto  il finanziere Davide Serra, limitare il diritto di sciopero nel settore pubblico.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati