connessi, piazza, tecnologia, Franz e Daniela Kraler, Sicilia, Società
TECNOLOGIA

Comunità on line, nasce a Cortina la piazza intelligente

di
Un’iniziativa che ha pure valenza sociale: ha coinvolto infatti alcuni giovani di un istituto onnicomprensivo della città

Può un salotto hitech nascere da un blackout elettrico invernale? Sì. È successo a Cortina, sul Corso Italia, dove Franz e Daniela Kraler, proprietari del luxury multibrand store «Franz Kraler», hanno regalato alla città una piazzetta tecnologica: per evitare in futuro di rimanere al buio, tagliati fuori dal mondo, lassù, sulle Dolomiti. «Nonostante la crisi noi continuiamo a investire. Anche in servizi, e la piazzetta tecnologica pubblica vuole essere un nostro regalo alla città», spiega Daniela Kraler. Ora in negozio, mascherato da desk super glamour, c'è un megageneratore, ma loro, i Kraler, sono andati oltre: «Non potevamo dare la carica solo a noi stessi, abbiamo scelto di darla pure alle batterie dei cellulari e allo spirito di accoglienza della città».

E a Cortina, lo scorso agosto, è stata inaugurata quella che si chiama «piazza domotica», con un termine utilizzato per quelle case-robot, in cui basta pigiare un tasto del telecomando e ti viene comunicato cosa manca nel frigorifero, un altro tasto recapita i prodotti scaduti direttamente nell'immondizia. Una vera e propria piazza multimediale con un generatore di corrente auto-gestito e un sistema di comunicazioni satellitare, la possibilità gratuita di connessione wi-fi e ricarica dei propri apparecchi ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, anche in condizioni di emergenza.

E poi schermi progettati per resistere a qualsiasi intemperie, con la funzione di trasmettere video o notizie dal mondo, permettere lo scambio dei dati interagendo con i propri cellulari, fino a offrire performance artistiche o agevolare videoconferenze e dibattiti a distanza, gemellando le piazze delle capitali della moda più importanti, postazioni touch screen. Tutto questo prima di entrare nel salotto-boutique, appena restaurato dello store - 400 mq come uno spazio espositivo d'impatto - dove è un continuo slalom tra borse Prada e Cèline, abiti Dolce & Gabbana, zibellini colorati Dad.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati