Venerdì, 22 Settembre 2017
CRISI

Boldrini: la ripresa economica passa dalla lotta alla corruzione

Il presidente della Camera alla plenaria conclusiva di Contromafie: "È inspiegabile che i condannati in via definitiva per mafia e corruzione godano del vitalizio"

ROMA. "La ripresa economica passa attraverso un inasprimento della lotta alla corruzione, ora si chiede alla politica di voltar pagina e fare sul serio". Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, a margine della plenaria conclusiva di Contromafie, gli stati generali dell'antimafia organizzati a Roma da Libera. "È inspiegabile che i condannati in via definitiva per mafia e corruzione godano del vitalizio - ha aggiunto la presidente Boldrini - ho già portato questo tema all'ufficio di presidenza e ho chiesto ai deputati e ai questori di fare un'istruttoria su questo anche insieme ai colleghi del Senato. Il presidente del Senato è con me in questo impegno, per cui mi auguro che dopo l'istruttoria arrivi un segnale forte dagli uffici di presidenza".   

"Questo è un Parlamento giovane e rinnovato, troppe volte ci sono stati compromessi al ribasso - ha proseguito la presidente Boldrini - in tanti siamo entrati a Montecitorio con il braccialetto bianco di Libera, mi auguro che quell'impegno preso all'inizio contro la corruzione possa andare avanti".

"Libera ci chiede di essere vigili e severi sulle norme anticorruzione - ha concluso la presidente Boldrini - sull'autoriciclaggio serve un'accelerazione per sconfiggere la mafia e per aiutare la ripresa economica del nostro Paese. Come possiamo pensare che in Italia si investa se ancora dobbiamo fare i conti con la mafia e se continuiamo a esportarla?".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X