Musica e sensualità, ecco Katy Perry: la reginetta di Twitter compie 30 anni. Le foto

ROMA. Su Facebook potrebbe ricevere 75 milioni di auguri, su Twitter poco meno di 59 milioni. Tanti quanti sono i follower che la seguono, rendendola una delle reginetta dei social network. La burrosa e prorompente Katy Perry, nome d'arte di Katheryn Elizabeth Hudson, oggi, festeggia cifra tonda: 30 anni, la maggior parte dei quali passati nella musica e a stupire con i suoi look stravaganti, retrò, sempre sopra le righe ma sempre affascinanti.

E il primo regalo lo ha già ricevuto: dopo aver 'cinguettato' il desiderio di vedere il suo nome sull'insegna di Shakey's Pizza sul Santa Monica Blvd, tempo qualche ora è stata esaudita. Chissà se nella sua 'wish list' c'è anche una nuova hit mondiale, per uguagliare e superare il successo di Roar dell'anno scorso, che su YouTube ha accumulato ad oggi 668 milioni di visualizzazioni. Nel frattempo, però, ha dovuto annullare la sua festa di compleanno: doveva essere in Egitto, tra le Piramidi e il Nilo, ma per ragioni di sicurezza ha dovuto rinunciare ai suoi propositi.

Intanto quello che c'è di sicuro, per i prossimi mesi, è l'esibizione durante l'intervallo del Super Bowl, la finalissima di football americano che si terrà il primo febbraio e che l'anno scorso registrò 111,5 milioni di spettatori. Poi arriverà in Europa per il Prismatic World tour che il 21 febbraio la porterà anche in Italia, per un'unica data a Milano. Numeri da capogiro per la californiana di Santa Barbara, nelle cui vene scorre sangue tedesco, portoghese, irlandese e inglese. I genitori, predicatori, sono gli artefici del suo successo planetario: a 9 anni cominciano a farla cantare in chiesa. La ragazzina ci sa fare e presto viene notata: le prime incisioni risalgono al 1999, quando ha appena 15 anni. Il successo però arriva solo qualche anno dopo, nel 2008, con il singolo I Kissed a Girl.

L'album di debutto con il suo nome d'arte, ottenuto utilizzando il cognome della madre, One of the Boys, diventa il 33/o album più venduto a livello mondiale nel 2008 e con oltre un milione di copie vendute è stato certificato disco di platino negli Stati Uniti. Due anni dopo è la volta di Teenage Dream, che raggiunge la vetta della classifica statunitense. Dall'album vengono estratti sei singoli, il record per il più grande numero di singoli al numero uno negli Stati Uniti estratti da uno stesso album, che Kate condivide con Michael Jackson. L'album viene ristampato nella primavera del 2012 con tre canzoni inedite, fra cui Part of Me e Wide Awake. Il suo terzo album, Prism, viene pubblicato nel 2013, raggiungendo ancora la vetta della classifica statunitense e diventando l'album di un'artista femminile più venduto nella prima settimana, negli Usa nel 2013. Cinque i singoli estratti, tra cui la hit Roar, che ha venduto oltre 10 milioni di copie.

La cantante ha ricevuto nove nomination per i Grammy Awards, detiene il record per il maggior numero di settimane consecutive nella top ten della classifica dei singoli Usa (tra maggio il maggio 2010 e il settembre 2011 vi rimane per ben 69 settimane con cinque singoli diversi) ed è stata la prima utente di Twitter a superare la soglia di 50 milioni di follower, nonché il profilo con più seguaci in assoluto, superando Justin Bieber, Barack Obama e Lady Gaga. A giugno viene premiata dalla Riaa come l'artista ad aver ricevuto più certificazioni digitali in assoluto negli Stati Uniti d'America. Oltre all'attività di cantautrice, ha debuttato anche al cinema nel 2012 con il film Katy Perry: Part of me.

© Riproduzione riservata

PERSONE: