liceo, seattle, sparatoria, Sicilia, Mondo
USA

Seattle, sparatoria in un liceo: uno studente è morto
L'aggressore si sarebbe ucciso

Un uomo sarebbe entrato nella scuola e avrebbe aperto il fuoco contro gli alunni. Sul luogo polizia e Fbi. Evacuato l'edificio

WASHINGTON. Sparatoria in un liceo americano. A quanto si apprende, un uomo è entrato nella Marysville-Pilchuck High School, a nord di Seattle, nello Stato di Washington.  Almeno uno studente sarebbe morto. Lo riferisce il Seattle Times che cita fonti della polizia.

L'aggressore che oggi ha aperto il fuoco nella Marysville-Pilchuck High School, a nord di Seattle, è uno studente. Lo ha confermato la polizia in una conferenza stampa. La polizia ha inoltre confermato che il ragazzo si è tolto la vita. Lo studente che ha aperto il fuoco nella caffetteria della Marysville-Pilchuck High School, a nord di Seattle, era molto popolare, ma di recente era stato vittima di bullismo. Lo riferisce la Cnn.

Il ragazzo si è tolto la vita e almeno un altro studente sarebbe rimasto ucciso. 

Alcuni media americani parlano di sette feriti, ma le notizie al momento non trovano conferma. In base a quanto si è appreso, i poliziotti sono dentro il liceo, controllando ogni classe per assicurarsi che tutti gli studenti siano potuti fuggire.

Il presidente americano, Barack Obama, è stato informato della sparatoria avvenuta nella Marysville-Pilchuck High School, a nord di Seattle, dove uno studente dello stesso liceo ha aperto il fuoco ferendo almeno 7 persone prima di togliersi la vita.

La scuola è stata posta in isolamento.  Le immagini delle tv mostrano gli studenti fuggire dal liceo dopo la notizia della sparatoria. Pare che l'aggressore, non è noto se sia uno studente, abbia aperto il fuoco dentro la caffetteria della scuola.

Sul posto sono già giunti i poliziotti e una squadra dell'Fbi. Non è ancora noto se l'assalitore sia ancora dentro il liceo.

 

A distanza di nemmeno 48 ore, l'America è stata sconvolta da un'altra sparatoria. Due giorni fa, in Canada ad essere presa di mira la sede del Parlamento federale, ad Ottawa, al cui interno sono stati esplosi diversi colpi d'arma da fuoco. Mentre all'esterno, davanti al National War Memorial, un soldato di guardia è stato colpito e ucciso.

Anche in questo caso ad entrare in azione è stato un solo aggressore che è stato ucciso dalla polizia che gli ha dato la caccia per ore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati