L'ANALISI

Purché si esca
dal gioco oscuro

di

Le aziende chiudono, la disoccupazione cresce E i partiti che fanno? Litigano sulle poltrone

Sicilia, Opinioni

Il presidente Crocetta si prepara al rimpasto della giunta. Ha preso atto che la spinta propulsiva che aveva portato alla nascita della sua squadra ha perso slancio. Ora cerca un nuovo inizio. Per la verità anche due anni fa il successo era apparso in qualche maniera mutilato. Al voto si era recata solo la metà dei siciliani e, in termini assoluti, il primo partito era stato quello di Grillo. Il passaggio a nuoto dello Stretto aveva dato un buon risultato.

Quel voto aveva dato il segno che un certo modo di governare era arrivato al capolinea. Erano diventate insopportabili certe forme esasperate di clientelismo. Non erano più accettabili certi metodi di potere che avevano come unico riferimento l’interesse personale e di clan. Il costante inciucio alle spalle dei contribuenti.

TUTTO IL COMMENTO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati