"Io, vittima di bullismo al liceo": la confessione choc di Julia Roberts

WASHINGTON. Julia Roberts vittima di bullismo al liceo. È stata la stessa attrice, 46 anni, a rivelarlo durante un incontro con i volontari del GLSEN, una organizzazione che ha lo scopo di evitare episodi di bullismo contro la comunità LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) a scuola. L'occasione è stato il premio ricevuto dall'attrice per il suo volontariato a sostegno della causa nel Regent Beverly Wilshire di Los Angeles, lo stesso dove la Roberts girò 'Pretty Woman' 25 anni fa e che sancì il suo successo.
Prima di ritirare il premio, l'attrice si è incontrata con 5 giovani ambasciatori del GLSEN, ai quali ha confermato che il tema del bullismo è molto importante nella società di oggi.

«Questi ragazzi sono eroi, stanno spianando la strada in modo che i miei figli potranno andare a scuola liberamente. Voi davvero siete i pionieri», ha detto l'attrice. Poi, alla domanda sulla sua reazione da vittima di bullismo, ha risposto: «Mi sentivo insignificante».

La Roberts ha quindi sottolineato anche l'importanza di non rimanere impassibili davanti a episodi di bullismo. «È quello che cerco di insegnare ai miei figli. Essere passivi è sbagliato, anche se la vittima non è tuo amico e non è un tuo problema, siamo comunque essere umani. E non fare nulla equivale essere uguali all'aggressore», ha detto.

© Riproduzione riservata

PERSONE: