caldo, clima, mare, meteo, sole, Flavio Galbiati, Sicilia, Società
METEO

Clima anomalo, un altro weekend di sole e caldo: 30 gradi nelle isole maggiori

Lo zero termico si raggiungerà nei prossimi giorni a quasi 4000 metri: si tratta, rileva il Centro, di una situazione tipicamente estiva e che si verifica normalmente tra luglio e agosto

ROMA. Si profila un altro week-end di bel tempo, ma ancora anomalo per la stagione, con temperature che sfioreranno i 30 gradi nelle isole maggiori. Il fine settimana, spiega il meteorologo del Centro Epson Meteo Flavio Galbiati, sarà complessivamente stabile e soleggiato, grazie al "rinforzo sull'Italia di un'alta pressione di origine sub-tropicale, che garantirà nel fine settimana condizioni di tempo stabile e clima mite. Nelle zone di pianura del Nord e nelle valli del Centro non mancheranno però nubi basse e qualche nebbia nelle ore
notturne e intorno all'alba".

L'aria calda al seguito dell'Anticiclone, secondo le previsioni del Centro, porterà le temperature ben al di sopra della norma e si continuerà a vivere al Sud questa fase estiva che ormai dura da diversi giorni. Le zone più calde saranno le Isole maggiori, dove si potranno sfiorare i 30 gradi. Lo zero termico si raggiungerà nei prossimi giorni a quasi 4000 metri: si tratta, rileva il Centro, di una situazione tipicamente estiva e che si verifica normalmente tra luglio e agosto.

Il tempo di queste settimane sta dividendo nettamente in due la Penisola. Un ottobre stravagante con delle temperature da record ad esempio in Sicilia. Molti palermitani si sono recati nella vicina spiaggia di Mondello per prendere un po' di sole e fare un tuffo.

Intanto, Genova continua la conta dei danni e piange i suoi morti dopo l'alluvione di qualche giorno fa. «La sofferenza di Genova è stata e resta grande - dice monsignor Doldi durante i funerali il sindaco Stefano Doria -. Non succeda più che una persona viva da sola e muoia da sola. E preghiamo affinchè l'impegno generoso che tanti hanno profuso costituisca l'inizio per realizzare quelle opere urgenti, capaci di scongiurare rovine e sofferenze come quelle che abbiamo sotto gli occhi».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati