governo, legge, manovra, stabilità, Matteo Renzi, Sicilia, Politica
CONSIGLIO DEI MINISTRI

Legge di stabilità, Padoan: creerà più lavoro

Il ministro dell'Economia: "Ci sono 'amplissimi margini per l'aumento dell'efficienza''

ROMA. La legge di stabilità punta a voltare pagina. Lo afferma il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan a Radio anch'io sottolineando la presenza di "misure permanenti" come la conferma del bonus di 80 euro. Padoan ha spiegato che "è una legge di stabilità che viene attivata in un contesto di recessione, purtroppo il terzo per il Paese". E ha aggiunto: "Creerà più lavoro. Ci sono risorse per i redditi più bassi e per le partite Iva - ha aggiunto - con un'espansione dell'operazione di sostegno ai redditi" avviata con gli 80 euro

Ci sono ''amplissimi margini per l'aumento dell'efficienza'', ha detto il ministro a proposito dei tagli previsti dalla legge di stabilità per le Regioni ricordando il caso del costo delle siringhe in molti casi diverso al Nord e al Sud. Il sacrificio per i ministeri che hanno contribuito al ddl con ''tagli molto precisi'' è ''stato accolto'', ha aggiunto, ''nulla è stato imposto''.

Alla luce della spending review sugli enti locali le Regioni potrebbero aumentare le tasse: "Può darsi. Saranno i cittadini a valutare se eventuali manovre saranno giustificate o meno". Secondo il ministro ci sono comunque "amplissimi margini di miglioramento dell'efficienza" e i tagli di spesa devono essere visti come "un'occasione" in questo senso. "Il sacrificio - ha quindi precisato - è stato accolto, nulla è stato imposto".

Il pressing sugli enti locali "non è a che aumentino le tasse, ma perché aumentino l'efficienza. Siamo convinti che i margini ci siano. Si tratta di dare gli stimoli giusti, a partire dal governo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati