TENDENZE

Cala l'uso di Facebook: i giovani preferiscono Twitter e Instagram

La ricerca è stata eseguita su un campione di 7.200 studenti americani. A parziale spiegazione di questo fenomeno, secondo lo studio, c'è la considerevole migrazione verso social che garantiscono più anonimato

facebook, social, tendenze, twitter, web, Mark Zuckerberg, Piper Jaffray, Sicilia, Società

ROMA. Gli adolescenti continuano a lasciare Facebook per migrare verso Twitter e Instagram, per altro sempre di proprietà di Zuckerberg. È un ennesimo studio, condotto tra l'autunno 2013 e la primavera 2014, che conferma la tendenza. È stato messo a punto dalla banca d'investimento americana Piper Jaffray: mette in evidenza che l'utilizzo del social tra gli adolescenti di età compresa tra 13 e 19 anni è crollato dal 72% al 45%. In altre parole, meno della metà degli adolescenti intervistati ha detto «si» alla domanda se usa Facebook.

La ricerca è stata eseguita su un campione di 7.200 studenti americani. A parziale spiegazione di questo fenomeno, secondo lo studio, c'è la considerevole migrazione verso social che garantiscono più anonimato come Whisper e Yik Yak. Tendenza all'anonimato e a non dichiarare la propria identità che Menlo Park, secondo alcune indiscrezioni, sta cercando di intercettare con il lancio di un'app che consentirà di dialogare in anonimato. Mentre è già disponibile Slingshot, l'app di messaggi usa e getta creata per essere l'anti Snapchat.

Lo studio di Piper Jaffray mette in luce un generale calo, nel periodo considerato, di un po' tutte le principali piattaforme prese in esame. È stabile l'uso di Tumblr, cresce di poco Pinterest mentre è Instagram il social network a registrare il maggior incremento nell'uso da parte dei giovani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati