DALL'AIDAA

Abbandoni estivi senza tregua, 22mila animali portati nei canili

È quanto emerge da una statistica elaborata sui 100 canili monitorati dall'Associazione italiana Difesa animali e ambiente. Maglia nera a Puglia e Toscana

abbandoni, animali, cani, Sicilia, Vita

ROMA. Sono stati 22.000 i cani portati o abbandonati davanti ai canili ed ai rifugi nel periodo compreso tra i mesi di giugno e settembre, un numero crescente tenendo conto che lo scorso anno nello stesso periodo erano stati abbandonati o portati in canile meno di 20.000 cani.

È quanto emerge da una statistica elaborata sui 100 canili monitorati da Aidaa (Associazione italiana Difesa animali e ambiente) sul territorio nazionale. «Se da una parte è diminuito di circa il 15% il numero di cani abbandonati in città - commenta Aidaa - si è invece registrato un incremento dell'11% dei cani portati o abbandonati fuori dai 1000 canili o rifugi italiani durante la scorsa estate».

Le regioni che hanno fatto registrare il maggior numero di animali portati in canile sono state la Puglia, la Toscana (dove abbondano i cani da caccia), seguite da tre regioni del nord Lombardia, Piemonte e Veneto. Le regioni con il minor numero di entrate in canile sono state Basilicata, Friuli e Valle d'Aosta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati