BUROCRAZIA

Giustizia lumaca, 80 anni per stabilire
la proprietà di un terreno in Campania

Una vertenza cominciata nel 1934 tra il Comune di Arienzo (Caserta) e la famiglia de Falco per accertare la proprietà di un terreno

burocrazia, famiglia de falco, giustizia, Napoli, Sicilia, Cronaca

NAPOLI. Ottanta anni per una causa. Accade in Campania per una vertenza cominciata nel 1934 tra il Comune di Arienzo (Caserta) e la famiglia de Falco per accertare, in tema di diritto feudale, la natura 'allodiale' (piena proprietà) di un terreno.

È stato richiamato il catasto francese del 1801 risalendo fino al 1536, per accertare «possessi continui e non interrotti» di terreni contesi tra la proprietà pubblica di un uso civico comunale e quella privata e sono stati tirati in ballo anche i provvedimenti legislativi emanati durante la reggenza del Regno di Napoli di Giuseppe Bonaparte.

La vicenda si è conclusa con una sentenza del Commissariato per la liquidazione degli usi civici per la Campania ed il Molise; è stata riconosciuta (presidente Anna Maria Allagrande), la piena proprietà delle terre alla famiglia de Falco (difesa dall'avvocato Amedeo Passaro del Foro di Napoli).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati