FORMULA UNO

Il padre di Jules Bianchi: combatte come quando è in pista

Il responsabile della gestione sportiva della Ferrari Mattiacci: "Siamo sotto choc, è un momento molto difficile".

auto, formula uno, incidente, suzuka, Jules Bianchi, Sicilia, Sport

NIZZA. "Jules sta combattendo come ha sempre fatto, come se fosse in gara. È forte, ha 25 anni ed è un atleta". Ne è sicuro Philippe Bianchi, padre del pilota della Marussia cresciuto nel vivaio della Ferrari gravemente ferito nell'incredibile incidente capitatogli domenica scorsa alla fine del Gran Premio del Giappone sul circuito di Suzuka.

Sulle condizioni del pilota francese, ieri il Philippe Bianchi aveva detto che le condizioni erano stazionarie: "il comunicato pubblicato martedì dalla Marussia resta valido. Non ci sono dei cambiamenti evidenti. Tutti sanno che lui è in uno stato critico. Per un problema del genere i primi dieci giorni sono di solito difficili, cruciali".

Di Bianchi ha parlato ai microfoni di Sky dal paddock di Sochi dove domenica si correrà il Gp di Russia, anche il responsabile della gestione sportiva della Ferrari Marco Mattiacci: "E' un momento molto difficile per tutti noi della scuderia, Jules è uno di noi. Siamo sotto choc, è un momento molto difficile".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati