VERMEXIO

Siracusa, il gettone dei consiglieri comunali non si tocca

di

Bocciata la proposta di Stefania Salvo di pagare i gettoni di presenza solo quando in commissione si raggiunge il numero legale e la seduta è valida. Il consigliere: «Serviva maggiore buon senso».

Sicilia, Siracusa, Politica

SIRACUSA. Il Vermexio continuerà a pagare il gettone di presenza ai consiglieri comunali anche per le sedute delle commissione nelle quali non si raggiungerà il numero legale. È quanto ha deciso l’ottava commissione Regolamento del Comune che nella seduta di martedì ha bocciato la proposta avanzata da Stefania Salvo, consigliere del Partito democratico e presidente dello stesso organismo consiliare.

L’esponente del Pd aveva proposto nelle scorse settimane di limitare il gettone di presenza solo alle sedute valide mentre allo stato attuale il Comune è tenuto a pagare i 65,55 euro lordi anche quando in una delle otto commissioni non si raggiunge il numero legale e, di conseguenza, la riunione non si tiene. Va detto che secondo quanto previsto dal regolamento, i consiglieri comunali tra sedute di consiglio comunale e le riunioni delle commissioni, hanno un tetto massimo di 26 gettoni al mese per un totale complessivo di 1.694,05 euro. Una cifra che, tolte le domeniche, copre di fatto tutti i giorni di ciascun mese.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati