festival, fico d'india, sagra, Sicilia, Agrigento, Società
L'EVENTO

Santa Margherita del Belice, torna la Sagra del Fico d'india

Si svolgerà il 25 e 26 ottobre in un clima di grande festa per omaggiare il frutto per eccellenza della cittadina del Gattopardo

SANTA MARGHERITA DEL BELICE. Torna anche quest’anno la sagra del fico d'india di Santa Margherita di Belìce. Il "Fico d'india Fest" 2014 si svolgerà il 25 e 26 ottobre  in un clima di grande festa per omaggiare il frutto per eccellenza della cittadina del Gattopardo. Una due giorni colma di eventi, spettacoli, gare gastronomiche, degustazioni, dove si potrà assaggiare il frutto in svariati modi, legati alla tradizione popolare, e gustare i sapori della “vastedda” della Valle del Belìce uno dei formaggi tipici della zona.

"FicodindiaFest, dove anche le spine hanno un sapore".  La cittadina del Belìce, a cavallo tra le province di Trapani, Palermo e Agrigento, apre così le sue porte ai numerosi visitatori che potranno immergersi nei luoghi dove lo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa trovò ispirazione per l’opera Il Gattopardo. A Santa Margherita di Belìce, che nel famoso romanzo viene decritta sotto il nome di Donna Fugata, si possono visitare le ville e i giardini del Palazzo Filangeri di Cutò, dove all’interno è stato allestito il Museo del Gattopardo.

Nell’antica piazza Matteotti ancora i segni e i ruderi del terremoto del 1968 che viene ricordato dalla vecchia  facciata della chiesa madre trasformata in Museo della Memoria. Durante la due giorni di festa saranno previste delle  visite guidate nelle coltivazioni di Ficodindia per meglio immergersi in un territorio ricco di fascino e di storia con la possibilità di degustazioni e visite presso le Cantine Crobera. Negli stand allestiti in centro, si potranno gustare i ficodindia del Belìce preparati in svariati modi: marmellate,  torte, gelati, liquori.

Ficodindia Fest sarà anche il luogo dove le maestranze culinarie della zona si cimenteranno in una due giorni dedicati alla  gastronomia. Al solo costo di 5 euro si potrà cenare e pranzare nella suggestiva Piazza Matteotti. Spettacoli,  concerti e folklore e danza  saranno il cuore pulsante di una festa nata per omaggiare la terra e i suoi frutti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati