eccellenza, medici, riconoscimento, struttura, Roberto La Galla, Sicilia, Archivio
IL RICONOSCIMENTO

Salute, qualità e sicurezza dei pazienti: l'eccellenza di 3 centri siciliani

Ottenere l’accreditamento d’eccellenza JCI è più che una medaglia: è garanzia di assoluta sicurezza certificata da un ente terzo

PALERMO. Le eccellenze siciliane in campo sanitario salgono in cattedra a Palermo. In vetrina i modelli Ismett Palermo, Cot Messina e Humanitas Catania. Al Policlinico di Palermo, domani venerdì 10 ottobre, si parlerà di qualità e di sicurezza dei pazienti.

Il network Joint commission sceglie la Sicilia per parlare di qualità e sicurezza dei pazienti attraverso le esperienze delle uniche tre strutture siciliane accreditate JCI: Ismett Palermo, Cot Messina e Humanitas Catania.

Ottenere l’accreditamento d’eccellenza JCI è più che una medaglia: è garanzia di assoluta sicurezza certificata da un ente terzo, JCI, l’organismo internazionale di accreditamento in sanità più importante, più grande e con più esperienza al mondo. Sono 355 gli standard a cui ospedali pubblici o privati devono attenersi per ottenere la certificazione di eccellenza Joint Commission International ed è un accreditamento che, per essere mantenuto, ha bisogno di continui aggiornamenti ed interventi.

La Sicilia, dopo la Lombardia, adesso, è la seconda regione per numero di strutture accreditate. E’ per questo che il network JCI, ha scelto per la prima volta Palermo come sede di una convention in cui, davanti alle massime autorità sanitarie, si parlerà di buona sanità e di esperienze che devono ispirare le strutture per ottenere il massimo risultato in tema di sicurezza e di prestazioni.

L’incontro si svolgerà domani nell’aula magna Maurizio Ascoli del Policlinico di Palermo. Saranno presenti il rettore La Galla e il presidente dell'Aiop, Barbara Cittadini. A portare in aula l’esperienza delle proprie strutture accreditate Joint Commission International ci saranno i rappresentanti dell’Ismett di Palermo dell’istitito polspecialistico Cot di Messina e dell’Humanitas.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati