TRASPORTI

Ordinanza anti Tir a Messina, in ottantadue la ignorano

di

Ai controlli effettuati nella notte tra martedì e mercoledì ha partecipato pure il sindaco Accorinti. E la polemica continua

Sicilia, Messina, Cronaca

MESSINA. La resa dei conti tra il comandante dei vigili urbani e il gruppo Franza sembra imminente. Ottantadue Tir la notte scorsa hanno violato le ordinanze del sindaco e i termini della concessione rilasciata dall'Autorità portuale al gruppo armatoriale Tourist Caronte. Lo hanno rilevato i vigili urbani che hanno istituito proprio nella notte tra martedì e mercoledì scorsi un servizio speciale al quale ha partecipato persino il sindaco Renato Accorinti. È emerso che 55 Tir sono scesi dalla nave in arrivo dalla Calabria e ben 27 sono saliti a bordo con destinazione Villa San Giovanni. Tutti sono stati fermati e multati.

Ma la questione è più complicata del previsto in quanto nel mirino dei vigili e dell'amministrazione c'è la società di traghettamento. Dal report consegnato al sindaco nei giorni scorsi dal comandante Calogero Ferlisi emerge che, in meno di un mese e sino al 4 ottobre, sono sbarcati tra rada e porto storico (da dove ormai la nave delle ferrovie si è trasferita a Tremestieri) 1129 Tir. In rada i Tir arrivati e partiti sono stati ben 784. La concessione rilasciata dall'autorità portuale prevede per la rada l'imbarco e lo sbarco solo di auto e pedoni. La violazione dell’ordinanza secondo il comandante dei vigili prevede prima una diffida e poi la revoca della concessione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati