ospedale, pacemaker, ricerca, salute, Sicilia, Vita
SALUTE

"Nessuna irregolarità sui pacemaker"

È quanto afferma in una nota l'Istituto Superiore di Sanità in merito all'inchiesta che sarà trasmessa stasera da Report, su Raitre, sulla certificazione dei pacemaker

ROMA. «In relazione alle anticipazioni pubblicate dalla stampa sull'inchiesta condotta dalla redazione di Report in merito alla regolarità delle procedure di rilascio delle certificazioni CE da parte dell'Istituto Superiore di Sanità, si precisa che già nella gestione precedente rispetto
all'attuale commissariamento, l'Organismo era stato oggetto di verifica: secondo la documentazione agli atti non sono stati evidenziati profili di irregolarità».

È quanto afferma in una nota l'Istituto Superiore di Sanità in merito all'inchiesta che sarà trasmessa stasera da Report, su Raitre, sulla certificazione dei pacemaker. «L'Istituto, dal 13 luglio scorso, con decreto dei Ministri della Salute e dell'Economia, è stato commissariato e la scelta di Walter Ricciardi risponde alla determinazione di restituire all'Istituto il massimo in termini di Economicità, efficienza, capacità di attrarre risorse per la ricerca e assoluta
trasparenza di tutti gli atti - aggiunge la nota -. Tra i compiti dei vertici, Commissario straordinario e direttore generale, che si sono insediati di recente, ovviamente, rientra anche l'esame di tutte le attività dell'Istituto che sono attualmente in corso, tra cui quella concernente l'Organismo oggetto dell'inchiesta giornalistica, che seguiremo con grande
attenzione nella puntata televisiva».

«Qualora dagli accertamenti disposti dallo scrivente emergessero profili di responsabilità, individuali o collettive, sia interne che esterne all'Istituto, gli atti verranno trasmessi all'autorità giudiziaria competente. Tutto ciò a salvaguardia della saluta pubblica e del prestigio riconosciuto a livello internazionale all'Istituto Superiore di Sanità», conclude la nota.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati