famiglia, papa, sinodo, vaticano, vescovi, Papa Francesco, Sicilia, Cronaca, La chiesa di Francesco
SINODO

Il Papa dà il via all'assemblea con un tweet: "Il Signore ci indichi il cammino"

CITTÀ DEL VATICANO.  - «Mentre diamo inizio al Sinodo sulla Famiglia, preghiamo il Signore di indicarci il cammino. #prayforsynod». È quanto scrive papa Francesco in un nuovo tweet.

«Le Assemblee sinodali non servono per discutere idee belle e originali, o per vedere chi è più intelligente», ha ammonito papa Francesco nella messa inaugurale del Sinodo. «Il Signore ci chiede di prenderci cura della famiglia», ha ricordato, esortando i padri sinodali a «lavorare con vera libertà e umile creatività».

Dopo averne evocato l'immagine, commentando nell'omelia la relativa profezia di Isaia e la parabola evangelica, il Pontefice ha sottolineato che «anche noi, nel Sinodo dei Vescovi, siamo chiamati a lavorare per la vigna del Signore». «Le Assemblee sinodali - ha spiegato - non servono per discutere idee belle e originali, o per vedere chi è più intelligente... Servono per coltivare e custodire meglio la vigna del Signore, per cooperare al suo sogno, al suo progetto d'amore sul suo popolo». In questo caso, ha proseguito, «il Signore ci chiede di prenderci cura della famiglia, che fin dalle origini è parte integrante del suo disegno d'amore per l'umanità». «Qui siamo tutti peccatori - ha aggiunto - e anche per noi ci può essere la tentazione di 'impadronircì della vigna, a causa della cupidigia che non manca mai in noi esseri umani. Il sogno di Dio si scontra sempre con l'ipocrisia di alcuni suoi servitori». «Noi possiamo 'frustrarè il sogno di Dio se non ci lasciamo guidare dallo Spirito Santo», ha concluso, ma «lo Spirito ci dona la saggezza che va oltre la scienza, per lavorare generosamente con vera libertà e umile creatività».

Per «saziare la loro cupidigia», «i cattivi pastori caricano sulle spalle della gente pesi insopportabili che loro non muovono neppure con un dito». È il monito che papa Francesco ha lanciato durante l'omelia della messa inaugurale del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia.«Questa mattina, con la concelebrazione eucaristica nella Basilica di San Pietro, abbiamo inaugurato l'Assemblea Generale Straordinaria del Sinodo dei Vescovi», ha detto papa Francesco all'Angelus. «I Padri sinodali, provenienti da ogni parte del mondo - ha proseguito -, insieme con me vivranno due intense settimane di ascolto e di confronto, fecondate dalla preghiera, sul tema 'Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell'evangelizzazionè». Il Papa ha ricordato ai fedeli riuniti in Piazza San Pietro che «oggi la Parola di Dio presenta l'immagine della vigna come simbolo del popolo che il Signore si è scelto. Come una vigna, il popolo richiede tanta cura, richiede un amore paziente e fedele. Così fa Dio con noi, e così siamo chiamati a fare noi Pastori». «Anche prendersi cura della famiglia è un modo di lavorare nella vigna del Signore, perchè produca i frutti del Regno di Dio», ha aggiunto. «Invito tutti a sostenere i lavori del Sinodo con la preghiera», ha detto ancora il Papa.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati