SANITA'

Lipari, manca il punto nascite: una donna partorisce in casa grazie a Facebook

Il parto è stato portato a termine con le indicazioni avute grazie a Antonia Giunta di Catania, conosciuta sul social network. Laura Zaia ha così potuto dare alla luce a casa la piccola Giada

facebook, lipari, neonato, parto, punto nascite, Sicilia, Messina, Cronaca

 LIPARI. Dopo il parto in casa portato a termine con le indicazioni avute grazie a Antonia Giunta di Catania, conosciuta su Facebook, Laura Zaia ringrazia la sua ostetrica on line che le ha permesso di dare alla luce a casa la piccola Giada, di 3 chili e 500 grammi.

Tutto è avvenuto venerdì scorso a Lipari, nelle Eolie, dove c'è un ospedale, ma non un punto nascita.  «Tutto è stato possibile - spiega la mamma accanto alla figlia e al marito Andrea Mantineo - nella fiducia che, grazie anche a Facebook, ho avuto nella signora Antonia che in 40 anni ha seguito una quantità enorme di nascite, oltre cento e tutti a lieto fine e per quanto mi riguarda ha fatto tutto gratuitamente anche perchè non avrei avuto la disponibilità economica. L'idea di infilarmi dentro un elicottero - spiega - mi ha sempre terrorizzata così come il rischio di partorire su un aliscafo. Ho evitato questi traumi. Il ritorno al parto in casa è stata una bellissima emozione nel vedere nascere mia figlia contribuendo all'assistenza».

«Se non si sbaglia a fare la diagnosi - spiega l'ostetrica Giunta - non ci sono problemi: le mamme devono poter scegliere dove partorire».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati