PORDENONE

Il centenario della Grande Guerra alle Giornate del Cinema Muto

Il programma cinematografico è articolato in 4 edizioni. Parte con «Il Golgota serbo» al Teatro Verdi

cinema, grande guerra, muto, Sicilia, Cultura

TRIESTE. Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone il centenario della Grande Guerra viene ricordato con un programma cinematografico articolato in 4 edizioni, che parte con «Il Golgota serbo», domani sera al Teatro Verdi, realizzato dallo scrittore e regista Stanislav Krakov per la Artistik Film di Belgrado.

Il film aveva lo scopo di sollevare lo spirito patriottico della nazione utilizzando la forza delle immagini ed è ritenuto di grande impatto spettacolare ed emotivo. Una prima distribuzione del film muto risale al 1930, ma è quella sonora con le musiche di Milenko Zivkovi del 1940 ad aver riscosso il più grande interesse anche per le didascalie.

Ad aprire la serata di domani al Verdi è un omaggio per il cinquantenario dell'Aircs, Associazione Italiana Ricerche Storia del Cinema, con la Cineteca Nazionale, con 12 titoli. Tra i filmati di stasera al Teatro Verdi, alcune produzioni italiane della Cines ma anche del Nord Italia come l'Ambrosio, la Carlo Rossi e la Milano Films di cui si vedrà Napo Torriano, episodio storico di lotta tra guelfi e ghibellini in Lombardia. Fra le riscoperte, Synthetic Sin, ritrovato dalla Cineteca Italiana di Milano e restaurato dalla Warner Bros, con la presenza di Colleen Moore. Lady Hamilton (alle 17, al pianoforte Gunter Buchwald) è uno spettacolare film storico sulla figura dell'ammiraglio Nelson, interpretato da Conrad Veidt, con riprese anche in Italia a Napoli, Roma e Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati