AUDITEL

"Servizio pubblico", ascolti al 5.25 per cento: continua la crisi dei talk show

Emerge la stanchezza degli spettatori di fronte a un format - il talk show - che adesso fa fatica a catturare l'attenzione del pubblico

programma, talk show, televisione, trasmissione, Michele Santoro, Sicilia, Società

ROMA. Crollano gli ascolti di "Servizio Pubblico", la trasmissione condotta in prima serata su La7 da Michele Santoro. Anche ieri sera il programma ha ottenuto degli ascolti bassi facendo registrare solo il 5.24%: un ascolto di 1.169.000 telespettatori. Rispetto alla settimana scorsa, "Servizio Pubblico" ha perso in media quasi lo 0,6%.

L'edizione 2014 del programma aveva esordito la scorsa settimana, facendo registrare uno share del 5.78% pari a 1.203.000 telespettatori. Un ascolto praticamente dimezzato rispetto allo scorso anno.

Dati dai quali emerge la stanchezza degli spettatori di fronte a un format - il talk show - che adesso fa fatica a catturare l'attenzione del pubblico.

"Servizio pubblico" nasce dall'interruzione dello storico talk-show politico "Annozero" ed è contrassegnata da accese polemiche sulla libertà d'informazione in Italia, con riferimento al controllo da parte della Rai da parte dei partiti politici.

Dopo il divorzio dalla Rai, l'emittente televisiva LA7 si interessa alla trasmissione. L'accordo con la LA7 prevede un pagamento "chiavi in mano" per ogni puntata e piena libertà autoriale con l'assunzione da parte della Zerostudio's di tutti i rischi legali.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati