Alonso, Bianchi, Ferrari, Vettel, Sicilia, Sport
GP DEL GIAPPONE

F1, è mistero sul futuro di Alonso: "Io via? Penso solo al bene della Ferrari... "

A Suzuka impazzano le voci di mercato sullo spagnolo, che non sembra però affatto turbato. Vettel si defila, mentre Bianchi si candida a diventare un pilota del Cavallino Rampante

SUZUKA. «Non è che vivo su Marte, conosco questi rumours. C'è questa tempesta ma quello che vogliamo e dobbiamo fare è trovare un'armonia e lottare in pista, che è quello che siamo venuti a fare qui, e battere le Williams. Questa è la prima priorità». Fernando Alonso, alla vigilia delle prime libere del Gran premio del Giappone a Suzuka, prova a non sbilanciarsi su quelle che sono le voci su un suo futuro lontano da Maranello. «La seconda priorità è il mio futuro ma tutto quello che farò, lo farò per il bene della Ferrari, per amore della Ferrari - continua lo spagnolo - La Ferrari mi ha sempre mostrato il suo supporto ed entrambe le parti facciamo il massimo per difendere questo marchio. Io mi sacrifico tutti i weekend, vivo 365 giorni all'anno per la mia squadra e per rendere al massimo tutte le domeniche. Qualche volta si vince, qualche volta no perchè è uno sport. Certo, quando sei in Ferrari la pressione è maggiore quando non si vince ma adesso dobbiamo ritrovare l'armonia che si è persa».

«Queste voci ci sono sempre state, soprattutto negli ultimi anni, ma non ci penso. Arriviamo da Singapore dove abbiamo compiuto dei progressi e sono concentrato sulla prossima gara». Così Sebastian Vettel, alla vigilia delle prime libere del Gran Premio del Giappone a Suzuka, commenta le indiscrezioni che lo vorrebbero nella prossima stagione al volante della Ferrari al posto di Fernando Alonso.

Se nel 2015 dovesse liberarsi un volante alla Ferrari, Jules Bianchi c'è. Il pilota francese della Marussia si candida per un posto alla Rossa, forte anche dell'investimento che Maranello ha fatto nel 2009 su di lui, inserendolo nel programma giovani. «Ovviamente mi sento pronto - commenta a proposito di una possibile chiamata dal Cavallino - È qualcosa su cui sto lavorando sin da quando sono entrato nell'Academy della Ferrari. Adesso sono quasi alla fine della mia seconda stagione in Formula Uno, ho una buona esperienza e mi sento pronto per un salto del genere. Sarebbe quasi un passo avanti logico. Al momento entrambi i piloti - il riferimento a Raikkonen e Alonso - sono sotto contratto ma se ci fosse un'opportunità, sarebbe bello per me».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati