aereo, Aeroporto, falcone borsellino, Palermo, Sicilia, Palermo, Cronaca
FALCONE E BORSELLINO

Palermo, l’aeroporto Falcone Borsellino si rifà il look: al via nuovi cantieri

Entro un anno saranno abbattuti vecchi manufatti e al posto del cemento ci sarà un parco sul mare

PALERMO. L'aeroporto di Palermo si rifà il look: entro un anno saranno abbattuti vecchi manufatti e al posto del cemento ci sarà un parco sul mare. Quando a maggio 2015 sarà consegnata la nuova hall degli arrivi, Comune di Palermo, Gesap - la società che gestisce l'aeroporto Falcone Borsellino - e l'associazione degli albergatori attiveranno una postazione dove i turisti appena sbarcati potranno avere informazioni su itinerari e monumenti da visitare, e strutture dove alloggiare. Un progetto a costo a zero, che funzionerà come un ufficio decentrato del Comune, dove personale Gesap e dell'amministrazione lavoreranno fianco a fianco. Intanto, i lavori nei cantieri procedono a ritmo serrato.     

"A novembre e dicembre - dice il presidente della Gesap, Fabio Giambrone - chiuderemo i cantieri delle centrali tecnologiche e della palazzina servizi, dove saranno trasferiti gli uffici della società e al loro posto sorgeranno punti vendita e di ristoro per i passeggeri. Con la consegna della nuova hall arrivi, saranno chiusi i grandi appalti rimasti incompiuti per anni". "Altri interventi riguarderanno - aggiunge - i parcheggi a raso e la realizzazione di un parco verde sul mare, che sarà dotato di impianti di illuminazione e sistemi di irrigazione". Parlando della situazione contabile della società, a un anno dal suo insediamento, Giambrone, spiega che "il bilancio è stato chiuso con un avanzo di gestione di 1,3 milioni, dopo 7 anni di bilanci in perdita. I passeggeri sono aumentati del 4% rispetto allo scorso anno, così i collegamenti. L'obiettivo è rilanciare lo scalo puntando su un profilo internazionale".

Dopo la decisione di Airone di chiudere la base di Palermo, il presidente assicura che gli slot sono stati già piazzati e i dettagli saranno forniti nei prossimi giorni. Nuovi collegamenti dovrebbero essere attivati con Francia e Germania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati