Giovedì, 15 Novembre 2018
MONDIALI

Pallavolo, primo stop per le azzurre: ko con la Repubblica Dominicana

Prima sconfitta per mano delle caraibiche, ma l'Italia mantiene comunque la testa del girone A (13 punti)

ROMA. Nell'ultima partita della prima fase dei mondiali femminili, l'Italvolley di Bonitta, seppure al tie break (15-25,25-16,21-25,25-16, 8-15), incappa nella sua prima sconfitta per mano della Repubblica Dominicana, ma mantiene comunque la testa del girone A (13 punti).

Poco male: accede comunque alla seconda fase dove mercoledì esordirà contro l'Azerbaijan, in un girone E in cui confluiscono, dal girone D, Cina, Giappone e Belgio e dal girone azzurro Repubblica Dominicana, Croazia e Germania. A trascinare la caraibiche è la capitana De la Cruz (top scorer con 27 punti). Nell'ultima sfida al PalaLottomatica di Roma, tra le tre palleggiatrici a disposizione, il turno di riposo tocca alla Signorile, assieme alla Costagrande (fuori per infortunio): Bonitta, infatti, opta per avere a disposizione i due liberi Cardullo e De Gennaro.

Il sestetto azzurro parte con: Chirichella e Arrighetti centrali, Lo Bianco palleggiatrice, Del Core e Piccinini schiacciatrici, Diouf opposto (De Gennaro libero). Il primo punto è italiano, ma è con il servizio potente della Mambru che le ospiti raggiungono il 6-14 (dal momentaneo 6-6). Le azzurre provano a riprendersi ma sono poco precise in attacco (28%) e così le caraibiche chiudono avanti (25-15), strappando alle italiane il secondo set in generale in questo cammino mondiale (dopo quello concesso ieri alla Germania). In avvio del secondo set, fa discutere lo 0-1 concesso dall'arbitro Al Rousi alle dominicane, tanto che sia Bonitta che Kwiek rimediano un giallo. Il sestetto ospite però passa subito a condurre.

E quando l'Italia sembra poter tornare in partita (sul 7-9),la Del Core, murando, si infortuna alla caviglia destra ed è costretta ad uscire. La scelta più logica sarebbe di rimettere in campo la capitana Piccinini, ma Bonitta schiera un altro opposto come la Diouf, spostando la Centoni schiacciatrice. Il PalaLottomatica si ammutolisce per poi rianimarsi alla reazione di orgoglio delle italiane che trovano il pareggio e il momentaneo vantaggio con la Centoni (14-13).

Inizia un'altra partita e l'Italia incrementa fino al 25-16 schiacciato a terra dalla Diouf che chiude la seconda frazione. Anche il terzo set è combattuto, ma la battuta della Mambru fa male e le ospiti vanno sul 6-9. La Centoni (miglior italiana con 15 punti) e poi un missile della Bosetti dalla seconda linea permette alle padroni di casa di riportarsi avanti (10-9). Ma la Repubblica Dominicana è squadra solida e torna in vantaggio. Il ct campione del 2002 manda quindi in campo la Ferretti e la Piccinini che realizza i suoi primi due punti del match (17-15). Sul 17-17 torna in campo anche la Del Core tra gli applausi del PalaLottomatica. E proprio la schiacciatrice azzurra realizza il 19-18. Ma la capitana De la Cruz schiaccia mette a terra punti su punti che valgono il set 21-25, privando la squadra di Bonitta della possibilità di chiudere il girone a punteggio pieno.

Squadra che comincia bene il quarto set (10-5), con le dominicane che riescono comunque a tornare in parità (11-11). L'Italvolley non si perde e lotta fino alla conquista del set (25-16) che le vale comunque il primato del girone. Poi al tie break a far festa è la Repubblica Dominicana (15-8). Poco importa. Ora il tifo azzurro si sposta a PalaFlorio di Bari dove da mercoledì a domenica l'Italia si giocherà le sue carte per accedere alla fase finale di Milano.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X