Giovedì, 22 Novembre 2018

Boschi contro la Brambilla: colpa della carne di cavallo

ROMA. Il ministro Maria Elena Boschi, ospite venerdì alla Festa dell’Unità di Zagarolo (Roma), viene invitata ad assaggiare le pietanze, dalla pasta e ceci a quella con salsiccia e funghi, ma soprattutto il «tordo matto», piatto locale a base di carne equina. Il ministro si rammarica - «A Roma si fa fatica a trovare il cavallo» -, suscitando la reazione dell’Ente nazionale protezione animali. Secondo l’Enpa, il ministro non ha mostrato «nessun rispetto» per chi «vorrebbe vedere la fine della macellazione dei cavalli, considerandoli per quello che sono, e cioè animali da compagnia». Una protesta condivisa anche dalla deputata animalista di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla, che ricorda la sua proposta di legge. L’ex ministro si sta battendo perché gli equidi diventino «animali d’affezione».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X