Giovedì, 20 Settembre 2018

Catania, Rosina e Calaiò per partire col piede giusto

Dopo otto anni gli etnei tornano a giocare fra i cadetti, si comincia col Lanciano. Pellegrino punta sui due ex Siena
Sicilia, Qui Catania

CATANIA. La prima volta in Serie B dopo otto anni. Il Catania è tornato in purgatorio e stasera esordirà al «Massimino», contro il Lanciano. La squadra di Maurizio Pellegrino ha dato l'impressione in questo mese e mezzo di fase precampionato di essere un cantiere aperto: partenze e arrivi in continuazione. Ma, adesso, l'organico è bloccato, si comincerà con questi. Pablo Cosentino esclude «colpi» dell'ultimo momento.
La serie cadetta per quasi tutti i rossazzurri è una esperienza inedita. Si ritrova a rivestire il ruolo di veterano Alessandro Rosina, che proprio in B ha disputato campionati ad altissimo rendimento e, adesso, si ritrova ad essere uno degli atleti sui quali ricadono le maggiori aspettative e responsabilità. Lui, insieme a Emanuele Calaiò, del quale è la spalla personale e tecnica più naturale, avendo avuto un trascorso insieme nel Siena. E proprio Calaiò tirò la volata a Rosina per farlo approdare ai piedi dell'Etna, dopo il fallimento della società toscana. 


ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DELLO SPORT DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X