Lunedì, 24 Settembre 2018

Visita dei Radicali a Rebibbia, Pannella incontra Cuffaro

ROMA. Incontro al carcere di Rebibbia tra Pannella e Totò Cuffato, ex presidente della Regione Sicilia. L'incontro è avvenuto nel corso della tradizionale visita dei radicali nelle carceri romane nel giorno di Ferragosto. Pannella ha comunicato che l'ex governatore «da poco si è iscritto al Partito Radicale» e ha ricordato che «sono così almeno tre i presidenti della Regione Sicilia indagati ad essere stati iscritti al Partito Radicale con la doppia tessera».

Sovraffollamento delle carceri, amnistia e indulto. Questi i temi al centro della visita a cui hanno partecipato anche la segretaria dei radicali italiani, Rita Bernardini e il presidente Laura Arconti. Uscendo dal reparto femminile, Rita Bernardini ha sottolineato che si tratta di «quello più sovraffollato» spiegando che c'è una presenza del 137%: le detenute sono 324 e mancano 88 posti, anche se, ha aggiunto,  la situazione è migliorata rispetto ad un anno fa. La maggioranza sono donne rom e soltanto il 25% è stata messa nella condizione di lavorare.
I radicali, come ha spiegato la Bernardini, tornano a chiedere amnistia ed indulto «sono 30 anni - ha aggiunto - che lo chiediamo ma adesso lo fanno anche rappresentanti autorevoli, come il presidente della Repubblica o la Corte Europea e persino una delegazione dell'Onu che ha fatto un'ispezione ai primi di luglio. Provvedimenti che non sono soltanto per i detenuti ma per tutta la società italiana perchè una giustizia, penale e civile, che non funziona e ha tempi lunghi, danneggia tutti i cittadini». Molte delle detenute, ha sottolineato la Bernardini, stanno scontando pene per reati compiuti 10/15 anni fa «ed anche se si sono comportate bene - ha concluso - non hanno accesso ai benefici previsti dalla legge perchè i magistrati di sorveglianza sono oberati e non rispondono alle loro istanze». Marco Pannella invece ha visitato il reparto maschile del nuovo complesso, sostenendo che l'ultimo dei detenuti del carcere di Rebibbia «potrebbe dare lezioni al fenomeno Renzi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X