Lunedì, 24 Settembre 2018

Piastre all’olio di neem e biospirali
I rimedi naturali contro i parassiti

In estate i pericoli per i cani e i gatti arrivano dall’ambiente esterno, con un’attenzione particolare per giardini e balconi. Fondamentali collari e prodotti antipulci
Sicilia, Tempo libero

PALERMO. Al mare, in campagna ma anche nel giardino di casa o nell'appartamento in città. Insetti, parassiti, pulci e zecche sono sempre pronti a colpire e infastidire i propri amici a quattro zampe. Con la stagione estiva, poi, la presenza di questi animaletti si intensifica ancora di più e allora bisogna correre ai ripari. Ad aver bisogno di protezione però non è solo la cute degli animali. Anche l'ambiente in cui padrone e Fido vivono insieme, infatti, deve essere pulito per impedire la proliferazione dei parassiti. Il benessere negli animali, per ogni buon padrone che si rispetti, è una cosa fondamentale.
«È importante attuare delle vere opere di disinfestazione sia in casa che in giardino e, in generale, in tutti i luoghi in cui vive il cane o il gatto - spiega Lidia Sanfilippo, titolare del negozio «L'animaletto del cuore» di via Principe di Belmonte a Palermo -. L'uso dell'aspirapolvere in casa è già un ottimo metodo, ma in commercio esistono anche dei validi aiuti naturali per creare ambienti sfavorevoli all'insediamento di parassiti. Le piastrine a base di olio di neem, ad esempio, profumano mentre proteggono l'ambiente. Per gli spazi esterni, invece, vengono utilizzate le biospirali che proteggono l'uomo e i suoi amici a quattro zampe in modo del tutto naturale. Entrambi hanno un prezzo abbordabile che si aggira intorno ai quattro o cinque euro».
Per la protezione degli animali, invece, «è consigliabile abbinare sempre due o più prodotti insieme per una copertura e un'efficacia che siano complete - sottolinea Sanfilippo -. Un collare antipulci da solo, ad esempio, non è in grado di proteggere contro l'attacco di altri parassiti come zecche o zanzare. Meglio unirlo quindi alle goccine o allo spray da applicare direttamente sul corpo. In entrambi i casi il prezzo varia da nove ai 16 euro e si tratta sempre di prodotti naturali a base di olio di neem e di lavandula ibrida che ne potenzia l'effetto con un'azione repellente contro la leishmania».
Un'altra buona pratica è quella di differenziare i prodotti in base al luogo in cui ci si trova. In città zanzare e pulci fanno da padrone. A causa loro, si può andare incontro a malattie come l'anemia, dermatiti allergiche con formazione di croste e perdita di pelo e irritazioni cutanee. In campagna, invece, bisogna stare attenti all'attacco delle zecche e, in particolare, dei cosiddetti piombini che si annidano formando piccoli gruppi di parassiti e possono essere causa della malattia di Lyme o Borrelia.
«Esistono in questo caso degli shampoo specifici che hanno un effetto immediato nella loro eliminazione - aggiunge la titolare - ma, ancora una volta, è bene applicare insieme ad essi anche delle goccine sulla cute un paio di giorni dopo il bagno o, ad esempio, le nuove salviettine antiparassitarie molto pratiche ed economiche». Al mare, invece, il pericolo più grande è costituito dai raggi solari e dalla sabbia bollente che brucia letteralmente i loro polpastrelli. «Mai lasciare l'animale sotto il sole, idratarlo sempre in acqua e farlo bere spesso - consiglia Sanfilippo -. Si può anche pensare di portare una cuccetta per tenerlo al riparo dal solleone. Per eliminare il sale dalla cute, invece, è sufficiente sciacquare il manto senza alcun utilizzo di prodotti che possono indebolire o eliminare l'azione dell'antiparassitario».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X