Domenica, 18 Novembre 2018

Stelle cadenti, quest’anno lo show
è rinviato di 48 ore: colpa della superluna

L’appuntamento, un misto di storia, scienza e mitologia, fissato per la notte tra il 12 e il 13 ma ci sono anche comete e pianeti
Sicilia, Società

Non bastavano Spider man e Wonder woman: da domani ci sarà pure «Super Moon». Che, a dire il vero, non è un fumetto ma l'evento astronomico che ci impedirà di osservare le «lacrime di San Lorenzo» ovvero il fenomeno delle stelle cadenti che, nella notte del 10 agosto, solcano il cielo. Ma quest'anno sarà un po’ più difficile osservarle. Il motivo è semplice. Proprio nella notte di San Lorenzo, ci sarà una «super luna» perché il nostro satellite sarà più vicino del solito alla Terra e, quindi, ci apparirà più grande (fenomeno del «perigeo» cioè la distanza minima dalla Terra). A questo si aggiunga il fatto che le stelle cadenti saranno visibili con difficoltà perché il nostro pianeta, attraversando lo sciame meteorico delle Perseidi (i residui di una cometa che, al contatto con la nostra atmosfera, s'incendiano), incontrerà nubi di detriti più antiche e meno dense e, quindi, le probabilità di impatto saranno minori.


ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X