Mercoledì, 19 Settembre 2018

Legge elettorale, Bruno Vespa sul Gds:
"Prefenze, un patto contro gli apparati"

Rinvio della discussione sulla legge elettorale all’autunno, quando sarà passata la riforma del Senato e riflessione comune sui pericoli delle preferenze. È questo il succo politico del terzo incontro tra Renzi e Berlusconi. Al Cavaliere le preferenze non sono mai piaciute, è disponibile a un compromesso, ma ha avvertito Renzi di due grossi pericoli. Il primo è che senza una revisione della legge sul voto di scambio e sul traffico d'influenza, ogni candidato dovrà fare la campagna elettorale in compagnia del proprio avvocato. Che cos'è infatti il voto se non un legittimo scambio di interessi? Chi ne stabilisce i confini, in una Repubblica in cui ogni pubblico ministero è un libero pensatore?


LEGGI IL COMMENTO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X