Mercoledì, 21 Novembre 2018

Allarme diabete in Sicilia aumentano i casi:
6,2 per cento e cresce tra i giovani

PALERMO. «La Sicilia, con la legge 5 sul diabete, ha esitato la migliore normativa in Italia, ripresa da altre Regioni. Purtroppo, da noi non viene del tutto applicata. È come se non ci fosse la volontà politica di mettere in atto, appieno, una legge dove c'è la soluzione per frenare il dilagare del diabete, come rafforzare le strutture territoriali, permettere una continuità assistenziale tra ospedale e territorio, giovarsi dei servizi socio-assistenziali dei comuni». Parole accorate di chi vede passare, giornalmente, tanti diabetici, adulti e bambini, il direttore del Centro regionale di riferimento per la diabetologia e l'impianto dei microinfusori, Vincenzo Provenzano.
E sullo stesso tenore sono le parole dei tanti attori siciliani del mondo del diabete che si sono riuniti di recente a Palermo, nei locali dell'Ordine dei Medici, per tentare di dare una risposta ad un fenomeno che ha del drammatico: l'aumento esponenziale della malattia, anno dopo anno.
ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X