Sabato, 22 Settembre 2018

Album d'esordio per i Plaza Francia e il tango diventa... rock

Il tango non è solo musica per
nostalgici del passato: questo il messaggio di "A New Tango
Songbook", disco d'esordio dei Plaza Francia. Dietro questa
sigla, che cita un celebre luogo di Buenos Aires, si celano
Christoph H. Mueller ed Eduardo Makaroff, già due terzi dei Gotan
Project, che fin da "La Revancha del Tango" del 2001 hanno
mostrato una forte esigenza di rinnovare la tradizione musicale
argentina: con Plaza Francia questa evoluzione fa un altro passo
verso il rock. Ad aiutare il duo svizzero-argentino in questo è
la rocker francese Catherine Ringer, già voce dei Les Rita
Mitsouko.
«Nei Gotan Project la voce era solo uno fra gli strumenti -
racconta Mueller - ma qui abbiamo affrontato il genere
tango-cancion, dove la voce ha un ruolo centrale, e Catherine ha
svelato un'anima tanguera». "A New Tango Songbook" per i suoi
autori è un ponte nel tempo e fra i generi, e il primo singolo
estratto dal disco, "La mano encima", lo esemplifica al meglio:
una canzone sulla violenza contro le donne che procede fra
bandoneon e un pattern ritmico che ricorda i New Order («omaggio
al rock anni '80 dei Rita Mitsouko», dice Mueller). Altra
canzone-simbolo è "El Avion": «Una delle prime su cui abbiamo
lavorato - svela Makaroff - sperimentando con gli accordi
maggiori dei Beatles».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X