Mercoledì, 14 Novembre 2018

Aereo abbattuto in Ucraina, l'accusa di Mosca a Kiev: "C'era un vostro caccia vicino"

Sicilia, Mondo

KIEV. Il ministero della Difesa russo afferma che non è stato rilevato il lancio di alcun missile vicino la rotta del Boeing della Malaysia Airlines: era invece presente nelle vicinanze un caccia ucraino. Lo riferiscono i media internazionali. I satelliti russi, ha spiegato il ministero della Difesa, hanno rilevato un aereo da attacco Su-25 che volava in direzione del boeing malese che poi è precipitato. Inoltre, al momento del disastro, una batteria di missili ucraini Buk erano dispiegati verso Donetsk, in un'area dove i ribelli hanno il loro quartier generale, hanno aggiunto ancora le autorità russe, come riporta l'Interfax.

La Russia ha smentito oggi di aver fornito ai separatisti ucraini i missili Buk sospettati da Kiev e Washington di essere stati usati per abbattere il Boeing della Malysia Airlines. Mosca "non ha fornito agli insorti sistemi missilistici Buk o altro materiale militare, ha detto il generale Andrei Kartapolov dello stato maggiore russo.

Ambasciatore ucraino, ribelli bloccano il treno
"Secondo le nostre ultime informazioni il treno è pronto a partire dalla stazione di Torez con 252 corpi a bordo, conservati nei vagoni frigoriferi, ma è bloccato dai ribelli". Lo ha detto l'ambasciatore ucraino a Roma, Heorhii Cherniavskiy, aggiungendo che i corpi ritrovati finora sono in tutto 282 e che non tutti sono stati caricati. "C'è una negoziazione in corso tra ribelli, esperti ucraini e esperti internazionali per far partire il treno. - ha spiegato l'ambasciatore - I ribelli stanno attendendo istruzioni".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X