Domenica, 18 Novembre 2018

VOCI DALLE CITTA'. Parcheggio selvaggio a Palermo, ospedale sotto assedio

RIFIUTI
PIAZZA SAN FRANCESCO DI PAOLA
Ecco come si presenta piazza San Francesco di Paola, ormai da giorni piena di cartacce, bottiglie di vetro, rifiuti di ogni genere.
RAFFAELE AMMIRATA
Piazza San Francesco di Paola, purtroppo, periodicamente di riduce in queste condizioni. La pulizia delle aree verdi esula dal contratto di servizio attuale della Rap. Nel nuovo, approdato in consiglio comunale, è inserita, invece, la pulizia di varie ville ricadenti nell’ottava circoscrizione, fra cui proprio quella di piazza San Francesco di Paola. Ad oggi lo spazzamento dei vialetti e il decoro delle aiuole sono stati seguiti dalla Gesip con la direzione del settore comunale Ville e giardini. L’ultimo intervento è stato eseguito circa un mese fa. Comunque, visto lo stato di degrado in cui versa la zona, l’amministrazione comunale annuncia che organizzerà un intervento straordinario nei prossimi giorni.

TRAFFICO/42
PARCHEGGIO SELVAGGIO
Da più di un mese ho cercato di contattare più volte i vigili per un grosso problema di parcheggio selvaggio in corso Tukory e in tutta l'area che circonda l’Ospedale dei bambini. Ho scattato delle immagini (foto 1) e ho fatto presente il problema alle autorià competenti. L’unica risposta è stata una pattuglia per guardare una motoape che non monti abusivamente un negozio di mobili sul marciapiede. Il problema più grave è quello delle macchine posteggiate sul marciapiede in corso Tukory dal numero 193 al 209: non si può passare neanche con il passeggino e si rischia pure che ci mettano sotto.
VINCENZO CIRRINCIONE

LAVORO
CENTRI PER L’IMPIEGO
Vorrei segnalare uno spiacevole incidente occorso a mio figlio presso gli sportelli per l'impiego di Palermo. Ovviamente sappiamo benissimo che la calca visibile ogni giorno non è certo per divertimento da parte delle stesse persone che vanno al fine di sperare di poter risolvere il dramma del lavoro per i giovani e non. Che gli impiegati sono due per circa 400 persone al giorno non è certo colpa loro, ma nemmeno è colpa dei 400 disperati. Dopo che in maniera educata e pacata sono state fatte delle rimostranze prima agli impiegati e poi al dirigente, gli animi si sono un po’ accesi ed è stata chiamata la polizia che ha risposto ai «disperati» di denunciare le persone che vanno li a fare il turno il giorno prima per l'indomani.
VITO MARCELLO FIORE
Un articolo sulla situazione dei centri per l’impiego a pagina 29 del Giornale di Sicilia in edicola.

ASSISTENZA
CENTRI AGGREGATIVI
Il bando dei centri di animazione territoriale non è stato fatto immediatamente. I contratti sono scaduti il 31 dicembre 2012 e il bando è stato pubblicato ad agosto 2013, quasi un anno dopo. I servizi non ripartiranno prima di otto o nove mesi. Un altro anno scolastico «bruciato» per molti ragazzi.
FRANCESCO DI GIOVANNI
L’assessore comunale alle Attività sociali, Agnese Ciulla, chiarisce i problemi legati alle gare per la riattivazione dei servizi nell’articolo a pagina 23.

SERVIZI
ACQUA A CINISI
Emergenza idrica a Cinisi. Negli anni in cui l'Aps ha gestito l'acquedotto abbiamo avuto enormi disagi per l'approvigionamento dell’acqua necessaria per svolgere le normali attività domestiche. Ma adesso che il Comune ha ripreso ufficiosamente le redini, nella contrada Magaggiari, siamo gli unici che non riceviamo acqua da meta giugno. Nonostante numerose lamentele, riceviamo promesse ma non si vede neanche una goccia.
VINCENZO PIANELLI
In realtà, solo ieri i sindaci di 10 Comuni, tra cui Cinisi, hanno ripreso in carico le reti e, dunque, si occuperanno dei problemi legati all’erogazione idrica. Un articolo a pag. 25 sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X