Sabato, 22 Settembre 2018

Aereo precipitato: in 100 diretti a un convegno sull’Aids

SYDNEY. Circa un centinaio dei passeggeri dell'aereo malese abbattuto ieri in Ucraina erano professionisti e volontari che si stavano recando al convegno mondiale sull'Aids a Melbourne. Lo scrivono oggi i quotidiani australiani The Australian e Sydney Morning Herald, le cui informazioni non sono state per ora confermate.
Intanto, si apprende che un italo-olandese e suo figlio risultano fra i passeggeri dell'aereo malese abbattuto. "A seguito dei contatti e delle verifiche in corso sulle informazioni fornite dalla compagnia aerea e dalle autorita' olandesi, risulterebbero coinvolti un doppio cittadino italiano-olandese  e suo figlio", riferisce la Farnesina. Al momento non sono state date indicazioni sull'identità di questa persona, mentre la Farnesina precisa che i contatti con la compagnia Malysia Airlines e con il governo dell'Olanda - Paese da cui il Boeing 777 poi precipitato era decollato ieri sera alla volta di Kuala Lumpur - sono "ancora in corso". In una breve nota della Farnesina, si sottolinea poi che "le verifiche comunque continuano" con i vari partner "per escludere la presenza di altri italiani a bordo del velivolo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X