Martedì, 25 Settembre 2018

Cosentino: "Vogliamo vincere il campionato"

CATANIA. «La stagione scorsa è stata un fallimento e dopo un fallimento bisogna sempre cercare di riscattarsi». Pablo Cosentino non si nasconde. L'amministratore delegato del Catania si presenta davanti ai giornalisti per la prima conferenza stampa stagionale a Torre del Grifo, sede del ritiro degli etnei, per parlare dei progetti del club, deciso a tornare subito in A dopo la retrocessione, e di mercato.
«Daremo a Pellegrino - assicura il dirigente argentino - tutti gli elementi per cercare di vincere il campionato. Vogliamo fare una grande preparazione, una buona squadra e uno splendido campionato. Ribadisco un concetto: resta soltanto chi ha voglia di esserci, non voglio convincere nessuno». Cosentino si sofferma poi sui nuovi acquisti, due dei quali, gli argentini Escalante e Piermateri, non ancora ufficializzati: «Chrapek viene dal campionato polacco, è un classe '92 che può occupare tutti i ruoli della mediana. Escalante ha già disputato quasi 15 partite in prima squadra col Boca. Piermateri è un '95, valuteremo la sua crescita. Marcelinho è veloce in progressione palla al piede. Martinho nell'ultima stagione in B ha realizzato 10 gol e può giocare in tre ruoli diversi. Calaiò ha già vinto tre campionati in B, è una certezza».
A capeggiare la lista dei giocatori in partenza è Gonzalo Bergessio. «Bergessio - conferma Cosentino - è sul mercato, non è ancora in ritiro perchè sta completando un ciclo di fisioterapia a Buenos Aires ma presto arriverà. Frison per noi è importante: il mercato dirà se rimane o no, in ogni caso il ragazzo non ha mai detto di voler andare via. Spolli è stato uno dei primi a manifestare la volontà di rimanere, è un giocatore importante in campo e fuori, lo vendo per 10 milioni, quello è il prezzo: Nicolas deve trasmettere lo spirito della società ai tanti giovani del gruppo».
«Peruzzi - aggiunge l'ad rossazzurro - andrà via soltanto per un'offerta irrinunciabile, il ragazzo ha voglia di rinvincita ed un valore indiscusso. Per Leto abbiamo ricevuto offerte importanti ma crediamo molto in lui. Monzon ha già fatto vedere buone cose e giocando nel suo ruolo farà sempre meglio. Bellusci ha rinnovato nella scorsa stagione il suo contratto e oggi è qui, valuteremo in caso di offerte. Rinaudo mi piace molto: è stato nel gruppo dei 30 preconvocati dell'Argentina per il mondiale, ha una grande voglia di tornare con noi ma io ho un budget e oggi Rinaudo, visto il budget, è lontano dalla mia portata. Rosina? Fa parte di un gruppo di giocatori che ci interessano».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X