Martedì, 25 Settembre 2018

Senza licenza, scattano i sigilli nelle postazioni di due sale gioco a Caltanissetta

CALTANISSETTA. Sigilli a quattro postazioni in due sale-giochi del capoluogo adibite alla raccolta delle scommesse. I titolari non avevano le carte in regola, la licenza di pubblica sicurezza rilasciata dal questore l'unica che possa autorizzare l'esercizio delle puntate su avvenimenti calcistici.
I provvedimenti sono scattati dopo approfonditi controlli congiunti avviati da agenti della Pasi e della Squadra Mobile, divisioni dirette rispettivamente dal primo dirigente Michele Emma e dal vicequestore aggiunto Marzia Giustolisi, supportati da ispettori dell'azienda autonoma monopoli di stato (Aams) arrivati da Palermo. Controlli amministrativi appositamente disposti dalla polizia nissena a contrasto degli illeciti in materia di scommesse e gioco d'azzardo. Identiche ispezioni sono state effettuate anche a Gela ed hanno portato ad un numero ben più alto di postazioni sequestrate. Nel capoluogo due le sale monitorate: la "Gold Bet" (titolare G.S,. ventunenne) in via Piave e in via Ferdinando I la "Paradise Game" gestita da una donna, R.G. 47 anni.


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X