Mercoledì, 21 Novembre 2018

Comune di Caltanissetta, venti milioni di euro messi in... cassaforte per garantire i servizi

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. L’amministrazione comunale mette in cassaforte la somma di circa venti milioni di euro, non soggetta ad esecuzione forzata. Si tratta di quattrini destinata al pagamento di servizi ritenuti indispensabili per i quali non è prevista alcun intervento contro il comune da parte di soggetti terzi che rivendicano il pagamento di spettante maturate. La somma non soggetta ad esecuzione forzata è di poco superiore ai venti milioni di euro, determinata sulla base degli stanziamenti di spesa iscritti nel bilancio di previsione approvato dal consiglio comunale. Il provvedimento relativo alle somme accantonate, nelle more dell’approvazione del nuovo bilancio di previsione, per il quale il comune è autorizzato all’esercizio provvisorio, scade alla fine del mese, trascorso il quale l’amministrazione comunale dovrà nuovamente riapprovare il provvedimento sulla base della nuova previsione di bilancio. La somma messa in cassaforte è destinata al pagamento di retribuzione del personale dipendente e dei conseguenti oneri finanziari ed al pagamento delle rate dei mutui in scadenza nel semestre in corso e come detto all’espletamento dei servizi locali ritenuti indispensabili.


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X