Martedì, 13 Novembre 2018

Renzi: dimezzerò i permessi sindacali

Il presidente del Consiglio anticipa la riforma della pubblica amministrazione: i certificati saranno trasmessi on line
Sicilia, Politica

ROMA. A quasi un mese dal primo giro di tavolo arriva il via libera del Consiglio dei ministri al disegno di legge delega sulla pubblica amministrazione. Una «rivoluzione copernicana» per la P.A. ha detto il premier Matteo Renzi spiegando che «alla fine del percorso di riforme, alla fine dei 1000 giorni, il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione sarà rovesciato» perchè sarà l'amministrazione ad andare a casa dei cittadini, con tutti i certificati «online e scaricabili». Il premier ha demandato al ministro Marianna Madia di dettagliare (oggi) il contenuto del provvedimento, ma ha ribadito che ci sarà un «rovesciamento dei ruoli: non sono più io, cittadino, che vado a fare la fila ma è l'ufficio che con una app sul telefonino o con procedura online o mandando a casa un certificato» renderà disponibile ogni documento necessario.
Certo, il ddl dovrebbe contenere anche misure che non saranno «indolore», come le nuove regole per i dirigenti pubblici, che già hanno registrato, per le prime scelte messe in campo con il decreto all'esame della Camera, diversi mal di pancia. I sindacati hanno parlato di testo «punitivo» nei confronti di chi nella pubblica amministrazione lavora. «Nessuno vuole punire i sindacati» ha replicato il premier, chiarendo però che sul taglio dei permessi sindacali, altra nota dolente, il governo andrà avanti: «Non abbiamo paura di dimezzare il monte ore dei permessi sindacali» ha ribadito Renzi, aggiungendo che «stiamo attuando un percorso di riforme così radicale e significativo al Senato che figuriamoci se abbiamo paura. Se hanno il 50% dei permessi in meno nessuno soffrirà».
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X