Sabato, 22 Settembre 2018

Alitalia, i piloti: niente scioperi nei prossimi 3 anni

Lettera aperta congiunta con gli assistenti di volo: «Non c’è un’alternativa credibile a Etihad, sì al blocco dei contratti». Revocata l’agitazione di giorno 20

PALERMO. «Non c'è una alternativa credibile» a Etihad e per questo i sindacati dei piloti e degli assistenti di volo scrivono direttamente all'ad Hogan annunciando la disponibilità a «sottoscrivere immediatamente un blocco di tre anni di tutte le dinamiche contrattuali» impegnandosi alla «pace sociale» rinunciando ad azioni di rivendicazione. In una lettera aperta al ceo della compagnia araba Anpac, Avia, Anpav e Uiltrasporti Naviganti sottolineano di rappresentare «la maggioranza dei piloti e degli assistenti di volo». Portare Alitalia «ad essere l'unica azienda italiana stipulante un «contratto nazionale dei vettori» è incomprensibile e pericoloso, una operazione certamente intempestiva, dai contorni e dalle finalità opache. Concretezza invece imporrebbe di affrontare e risolvere subito i nodi della crisi all'interno dell'azienda e non posizionando, anche per il futuro, all'esterno di Alitalia la governance sulle regole e sui livelli retributivi del proprio personale di terra e di volo». Intanto, le associazioni che rappresentano il personale navigante di Alitalia confermano la revoca dello sciopero del 20 luglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X