Lunedì, 19 Novembre 2018

Mpa, Pid ed ex Fi verso gruppo unico all'Ars

Sicilia, Politica

CATANIA. Vanno verso la fusione il Movimento per le autonomie, il Pid-Cantiere popolare e fuoriusciti da Forza Italia. Dopo un primo incontro tenuto a Catania il prossimo appuntamento è per il 14 luglio a Palermo.
"Il centrodestra è maggioritario in Sicilia - afferma il senatore Antonio Scavone del gruppo Autonomie e libertà a Palazzo Madama - e il problema è come rifondarlo. Occorre che sia credibile e abbia l'etica della politica. Noi dobbiamo stare insieme senza individualismi alla ricerca di un programma forte e condiviso".
"Già in occasione delle ultime elezioni europee – ricorda Roberto Di Mauro, capo gruppo di Pds-Mpa all'Ars - abbiamo unito le nostre forze per sostenere Innocenzo Leontini che ha rappresentato il punto di contatto fra diverse istanze autonomiste e per la difesa delle prerogative della Sicilia. Oggi, di fronte alle scellerate scelte del Governo Crocetta che sta letteralmente svendendo l'autonomia in cambio di alcune elemosine del Governo nazionale - conclude Di Mauro – occorre rilanciare un progetto ed un soggetto politico unitario che rivendichino con forza i diritti della Sicilia e dei siciliani e siano in grado di difenderli di fronte all'arroganza di Renzi e dei suoi sostenitori anche siciliani"  
Nei prossimi giorni, un comitato di saggi ed esperti, assieme a parlamentari e ed ex deputati e una rappresentanza giovanile, varerà un programma per la Sicilia, il regolamento per la elezione dei dirigenti e le regole per la selezione dei candidati sindaci col metodo delle primarie in vista delle comunali della prossima primavera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X