Venerdì, 21 Settembre 2018

"Carovana della gioia", aiuti ai bimbi stranieri in Sicilia

PALERMO. Aiutare i bambini stranieri che approdano sulle coste italiane, in fuga dalla guerra, dalla fame, dalle malattie. Aiutarli materialmente, ma soprattutto psicologicamente, offrendo loro una carezza, un sorriso che cancelli - almeno per un poco - la paura di quel viaggio. È lo scopo della missione umanitaria denominata «Carovana della gioia», che partirà il 14 luglio da Roma per la Sicilia, dove raggiungerà i luoghi degli sbarchi, i centri di accoglienza, la Stazione di Catania, luogo dal quale molti bambini vengono fatti partire per Milano e quindi per il centro e nord Europa. La missione è organizzata dalla Scuola di Pace
(www.scuoladipace.org), un'associazione di volontari che ha portato più volte aiuto - in Italia e nel mondo - ai bambini colpiti da calamità (ad esempio all'Aquila subito dopo il
terremoto e ad Haiti dopo il sisma del 2010).


«Questi bambini - spiega Italo Cassa, presidente della 'Scuola di pacè - arrivano ogni giorno più numerosi (quelli che non muoiono in mare) e non hanno nulla, se non una grande paura. Vogliamo aiutarli a sorridere per un attimo, mostrare loro che non esistono solo il male, la violenza, la fame, le malattie. Un gesto di amore, di solidarietà, può essere importantissimo al
momento del loro arrivo. Vogliamo aiutarli a non perdere la fiducia nel futuro».


I volontari dell'associazione offriranno giocattoli, indumenti, calzature, alimenti, prodotti farmaceutici da banco. Ma soprattutto assisteranno i bambini con giochi di gruppo e individuali, trucco per i bimbi, giochi di abilità e di prestigio. Ampio spazio sarà dato alla possibilità di disegnare e colorare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X