Mercoledì, 26 Settembre 2018

Casa in Sicilia, fra due anni valori inferiori anche del 10%

Le stime di Tecnocasa: nei prossimi due anni calo tra il 5 e il 10%. A Siracusa nel primo trimestre 2014 già registrato un -10%. «Ribasso legato alla congiuntura nazionale ma anche all’allungamento delle trattative». I tempi delle compravendite sono passati da 2 a 6-8 mesi
Sicilia, Economia

PALERMO. Nei prossimi due anni, il valore delle case in Sicilia calerà tra il 5 e il 10 per cento. A rivelarlo è l'Ufficio studi del gruppo Tecnocasa che ha seguito l'andamento dei prezzi degli immobili dell'Isola. Nel mercato immobiliare siciliano, il ribasso dei prezzi, secondo Tecnocasa, dipende sia dal calo congiunturale e tendenziale che si sta verificando in tutta Italia (-5,3% per le case esistenti e -2,6% per quelle nuove), sia dalle lunghe trattative tra venditore e acquirente, che sfociano in un ulteriore ribasso del valore dell'immobile.
«Questo significa - dice Calogero Curcio, Area manager Tecnocasa Sicilia - che c'è una maggiore disponibilità da parte dei proprietari a condurre la trattativa verso un potenziale prezzo più basso, ma significa anche che il crollo del valore della casa non è altro che un adeguamento alle esigenze degli acquirenti. In tutto questo - continua Curcio - c'è da tener conto anche della leggera ripresa in fatto di erogazione dei mutui bancari che serve a dare più stabilità al mercato delle compravendite».
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X