Domenica, 23 Settembre 2018

Caltanissetta, bonifica della miniera Trabonella Cancelleri "consegna" i fondi

CALTANISSETTA. Ieri mattina Giancarlo Cancelleri, deputato regionale e componete della sottocommissione dell'Ars sullo studio delle miniere, accompagnato dall'ingegnere Antonio D'Aquila, si è recato a Palazzo del Carmine per incontrare il sindaco, Giovanni Ruvolo, e comunicare ufficialmente al primo cittadino lo stanziamento, da parte dell'assessorato regionale all'Energia, di 659 mila euro per la bonifica dall'amianto della miniera Trabonella. La novità, in realtà, non sta nello stanziamento dei fondi, che risale, addirittura, al 2007, poi rivalutato nel 2009 e ancora nel dicembre del 2013, ma sul fatto che il bando per l'affidamento dei lavori, proprio per evitare ulteriori allungamenti dei tempi, non dovrà essere più emanato dalla Regione ma, grazie all'intervento del palramentare Cancelleri, direttamente dal Comune. Il sindaco, subito dopo aver ringraziato Cancelleri e l'ingegnere D'Aquila (direttore dei lavori con incarico affidatogli nel 2007), ha immediatamente chiesto all'assessore Falci di attivarsi per la predisposizione del bando di gara. Sempre per quanto riguarda la miniera Trabonella, il primo cittadino darà comunque mandato all'Ufficio Tecnico, in collaborazione con l'Ufficio Europa, di predisporre un progetto, che possa integrarsi con il finanziamento per la bonifica dell'amianto, per la riqualificazione e valorizzazione del sito minerario, in modo che, assieme al Museo Minerologico, che già di suo attrae migliaia di visitatori l'anno, la miniera possa diventare punto di riferimento per questa tipologia di flussi turistici. Il museo mineralogico, costituisce un punto di riferimento del turismo e se integrato con i siti minerari opportunamente riqualificati e bonificati, la città potrebbe avere qualche carta in più da giocare per intercettare i flussi turistici che gravitano soprattutto nell’area archeologica di Agrigento. La Trabonella è una della più belle e importanti miniere del nisseno, localizzata sulla sulla riva destra del fiume Imera, è immersa nel tipico paesaggio nisseno, a circa 3 chilometri dalla omonima stazione ferroviaria. S.Mi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X